Storia dei sistemi radianti

freccia elenco   GLI IMPIANTI RADIANTI IN EPOCA PRECRISTIANA

La storia dei sistemi radianti di riscaldamento a pavimento, contrariamente a quanto si possa pensare, è molto antica, e si perde addirittura in epoca precristiana, quando questa tecnologia, ai tempi piuttosto rudimentale rispetto ai sofisticati sistemi odierni, veniva utilizzata da Cinesi, Egiziani e Romani. Gli impianti realizzati dai Cinesi e dagli Egiziani erano strutturati in maniera relativamente semplice: sotto al pavimento era presente un’intercapedine che veniva riscaldata tramite i fumi prodotti da un focolare interrato. Questo sistema consentiva tuttavia il riscaldamento di un solo locale. Il sistema utilizzato dai romani, denominato IPOCAUSTO (nelle foto in basso), era invece più complesso, frutto di una tecnologia più all’avanguardia: questo sistema sfruttava la potenza di un focolare di dimensioni considerevoli, chiamato PRAEFURNIUM, tramite il quale veniva prodotta aria calda che veniva quindi fatta circolare nelle intercapedini presenti sotto il pavimento e all'interno delle pareti; in questo modo era possibile riscaldare più locali e, attravero la diminuzione o l'aumento della potenza del fuoco all'interno del forno, era possibile anche regolare la distribuzione del calore.

Ipocausto   


freccia elenco   L'EVOLUZIONE DEGLI IMPIANTI RADIANTI

Tubi corrosiIl primo progetto di impianto radiante con funzionamento ad acqua piuttosto che ad aria fu realizzato da un termotecnico inglese di nome Barker, che ebbe l'ingegnosa idea di utilizzare dei tubi da disporre sotto il pavimento, nei quali far circolare acqua calda che attraverso l’irraggiamento poteva riscaldare i locali. Il sistema ideato da Barker tuttavia non poteva essere sfruttato fino in fondo all’epoca, poiché venivano utilizzate tubazioni metalliche e non vi era la possibilità di coibentare termicamente le abitazioni (la coibentazione è una tecnica di isolamento termico che consente di ridurre al minimo le dispersioni di calore); di conseguenza gli impianti, per funzionare, richiedevano temperature troppo elevate, che potevano arrecare diversi disturbi fisiologici per gli utilizzatori di questo sistema, come cattiva circolazione, mal di testa cronici e aumento della pressione arteriosa; altra conseguenza erano i problemi di corrosione e incrostazione dei materiali (nell'immagine a destra).

 

La svolta arrivò tra gli anni 60’ e 70’, grazie alla scoperta dei polimeri plastici, che consentirono la costruzione di pannelli e di tubi che non risentivano della corrosione e dell’usura come succedeva per i tubi metallici; inoltre, con la crisi energetica degli anni 70’, vennero emanate delle norme che prevedevano l’isolamento termico degli edifici (quindi una corretta coibentazione), e questo rese possibile la progettazione di impianti che funzionavano in bassa temperatura.  

   

freccia elenco   GLI IMPIANTI RADIANTI OGGI

Gli attuali impianti radianti di riscaldamento a pavimento sono costruiti con materiali più economici e più resistenti rispetto al passato, inoltre, grazie ai progressi tecnologici e di progettazione, consentono di ottenere un rendimento in riscaldamento notevolmente maggiore. Il sistema di funzionamento di un impianto a pavimento attuale (nell’immagine in basso) non è molto difficile da comprendere; i tubi inseriti nei pannelli radianti partono da un collettore,a sua volta collegato ad una caldaia, che ha la funzione di regolare il flusso di acqua calda;  Il principio in base al quale i pannelli riescono a trasmettere calore a tutto l’ambiente domestico è quello dell’irraggiamento: attraverso questa tecnica il calore si diffonde in modo omogeneo da terra fino al soffitto. Numerosi sono i vantaggi derivanti dall’utilizzo di un sistema di riscaldamento a pavimento rispetto ad un sistema di riscaldamento tradizionale; innanzitutto un notevole risparmio energetico, in quanto il sistema funziona a bassa temperatura, di conseguenza l’acqua non deve raggiungere temperature elevate per poter riscaldare l’ambiente, come invece accade per gli impianti tradizionali; altro vantaggio è dato dal comfort derivante dalla diffusione omogenea del calore proveniente dal basso, e inoltre vi è anche una totale assenza di ingombro, essendo il sistema collocato sotto il pavimento.

Schema impianto

 

RiscaldamentoaPavimentoPrezzi.it

Semplice, Gratis e Veloce proprio come lo vuoi tu!

IDRAULICA.IT di Penza Edoardo - P.IVA 02089470039 - C.F. PNZDRD87H14L872S - Via Gravellona 55 - 27029 Vigevano (PV) Italia - SEDE OPERATIVA Via Biffignandi 22, 27029 Vigevano (PV)